Vitamina B1: la vitamina dell’umore e dell’energia

La Tiamina o vitamina B1, è la vitamina dell’umore, del morale, della capacità intellettiva, dell’energia (perché di supporto all’enzima responsabile dell’ossidazione dei carboidrati che necessita di un collaboratore per trasformarli in energia), della rabbia ed insoddisfazione, forse anche perchè il tessuto nervoso è uno dei primi a risentire della sua carenza.

E’ conosciuta come la vitamina che combatte il Beri-beri, che in pratica altro non è che una polineurite: infatti le dosi minime consigliate dalla RDA servono ad evitare il Beri-beri come malattia conclamata, ma esiste sempre in forma subclinica (latente) e che spesso non viene riconosciuta in tante depressioni che tendono a migliorare fino a scomparire con l’aiuto della B1.
La B1 risiede nel germe e nella corteccia, due componenti che al giorno d’oggi vengono eliminati per la preprazione di pasta e pane; nel caso in cui ne rimanga una piccola parte, la cottura e la lavorazione industriali la distruggono del tutto: infatti chi mangia solo cereali raffinati, può andare incontro a carenza di B1, che oltretutto è indispensabile per l’assimilo dei carboidrati (quindi un controsenso).

Certi caratteri “pestiferi” dei bambini derivano da un’alimentazione stretta di latte e cereali raffinati: miracolosamente la B1 aiuta anche in questo caso, magari però cercando di variare l’alimentazione (l’OMS raccomanda di non mangiare sempre le solite cose, ma noi lo facciamo ogni giorno introducendo latte, zucchero, frumento e caffè).

Molto utile in gravidanza e nell’allattamento (la depressione post-partum finisce in pochi giorni con 1 grammo di B1 giornaliero), ma sempre in concomitanza con le altre vitamine del gruppo B altrimenti si corre il rischio di annullare le scorte delle altre vitamine B per permettere alla B1 di essere assimilata (evenienza da tenere in considerazione sopratutto in gravidanza quando si assumono grandi dosi di vitamina B9 senza l’appoggio delle altre vitamine B: è forse una causa della frequenti depressioni post partum, generate da carenza di B1?).

Gli anziani, forse per difficoltà di assorbimento, necessitano di più B1 rispetto alle altre fasce d’età: forse per questo, la depressione degli anziani oggi sembra diventata una condizione generalizzata. Magari con un’integrazione di vitamine B si possono risolvere o perlomeno migliorare situazioni problematiche.

Altro campo d’azione della B1 è l’alcolismo: ci si accorse tempo fa che la morte degli alcolisti era uguale a quella provocata dal beri-beri. Integrando la dieta con 200 mg di B1 per due volte al giorno, si notò un tale cambiamento da poter dire di aver salvato loro la vita. Ci sono molte persone che pur non essendo alcolisti, non riescono a rinunciare all’alcol, questo anche fra i giovani: un po’ di B1 li può certamente aiutare. Fra l’altro la B1 aiuta anche a disintossicarsi anche dal piombo.

Essendo idrosolubile, non esiste il rischio di un sovradosaggio, purché l’integrazione venga adeguatamente supportata dalle altre vitamine del complesso B. Già 10 minuti dopo l’assunzione è attiva, ma viene tuttavia eliminata in 6-8 ore.

Alte dosi di B1 hanno aiutato a risolvere molti disturbi, quali irritabilità, memoria difettosa, scarsa concentrazione, stanchezza, instabilità emotiva, disturbi digestivi, stipsi, problemi cardiocircolatori, bruciori e formicolii ai piedi. Oltretutto questi sono i primi sintomi che segnalano la sua carenza, in particolare stanchezza e irritabilità (tenere anche in considerazione una possibile intossicazione di mercurio).
La dott.ssa Harrel del Dipartimento di Psicologia e Pedagogia della Columbia University dice “La vivacità mentale significa stabilità emotiva, serenità e gusto per la vita. Per averli stabili meritiamo un po’ di B1”.

Si rivela altresì importante per un cuore efficiente: il rallentamento dei battiti (cuore ingrossato) in molti casi ha risposto positivamente all’assunzione di B1.

Ricordatevi però, che ogni vitamina del gruppo B non deve mai essere assunta da sola, ma sempre assieme alle altre.

Precedente Divorzio o separazione Successivo Strudel di pere

2 commenti su “Vitamina B1: la vitamina dell’umore e dell’energia

    • Salve Mirella. Io mi trovo molto bene con i prodotti della Nature’s Plus (anche se in alcuni casi sono un po’ più cari), anche perché hanno una vasta scelta di vitamine del gruppo B a dosaggi interessanti. Altrimenti provi quelle della Solgar o della Long Life. Buona vita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.