Fame nervosa

La fame nervosa è molto spesso uno degli ostacoli maggiori che si frappongono fra noi ed una sana alimentazione.

Dal mio punto di vista una fame nervosa andrebbe approfondita con uno specialista, per trovarne il senso, la radice nascosta che può essere una mancanza di qualcosa, una tensione interiore, la paura della privazione (non necessariamente alimentare), il tentativo di bloccare emozioni negative ma anche il retaggio di un’infanzia con poco cibo.

Un buon consiglio sarebbe quello di fermarsi nel momento in cui si vive questa fame e chiedersi che emozione si cela dietro, ma soprattutto come si vorrebbe placarla. C’è chi vorrebbe divorare dolci, chi non importa cosa purché riempire lo stomaco, chi vorrebbe piangere a dirotto, chi vorrebbe invece urlare ciò che ha dentro di sé, nascosto. Da questo punto di partenza è possibile, con un aiuto esterno, arrivare al perché tale malessere si palesa attraverso la fame.

Nell’attesa di trovare un aiuto concreto, vi propongo le seguenti idee:

untitled

– STRESS STOP dei Bush Flower che aiuta a contrastare gli stati d’ansia, favorisce il rilassamento, attenua i disagi fisici causati dallo stress, armonizza i ritmi biologici e migliora la qualità del sonno (7 gocce al risveglio e 7 gocce alla sera prima di coricarsi per almeno un mese).

– BLUEBELL + DOG ROSE WILD FORCE dei Bush Flower se oltre alla fame è presente anche un notevole autocontrollo, la tendenza alla rigidità, con enorme difficoltà a dire di no oppure ad esternare le emozioni considerate negative (7 gocce cadauno al risveglio e 7 gocce alla sera prima di coricarsi per almeno un mese).

– FIORI DI BACH: utili senz’altro Elm (periodo troppo difficile), Agrimony (tenere tutto dentro), Cichory (controllo) ed Impatiens (impazienza). E’ possibile farsi preparare una boccetta in farmacia, preferibilmente senza troppo alcol e poi prendere 4 gocce per 4 volte al giorno sotto la lingua.

– R14 Reckeweg (omeopatia complessa) che si rivela utile in tutti i casi di insonnia e di agitazione nervosa, non ultima la fame nervosa (15 gocce più volte al giorno a digiuno, sotto la lingua anche con un poca di acqua per alcuni giorni, poi 15 gocce per 3 volte al giorno).

– Q FAM della DiLeo un vero e proprio rimedio per la fame nervosa, da utilizzare per limitare progressivamente gli attacchi di fame. E’ molto efficace, ma richiede un utilizzo molto attento relativamente agli orari di assunzione. (20-30 gocce alle 8.00, alle 10.00, alle 12.00 e alle 17.00 in mezzo bicchiere d’acqua; oppure diluire 100 gocce in una bottiglietta d’acqua e bere a piccoli sorsi specialmente durante la mattinata e dalle 16 alle 18 del pomeriggio).

– GINELACT DiLeo, è un fiore di recente scoperta, molto valido per quietare e calmare le nostre parti aggressive, arrabbiate (1 goccia ogni 5-10 minuti nei momenti di fame).

Buon appetito 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*