Candida nel corpo: epidemia silenziosa

La maggior parte di noi ce l’ha e gli crea un sacco di problemi. Questo vuole essere un articolo pratico per permettere a chi non la conosce di farsene un’idea.
I funghi sono presenti nel nostro intestino nella percentuale di circa 1% di tutto il micorbioma* intestinale: ma quando, per una serie di motivi, aumentano di numero, iniziano a cambiare, sviluppano dei “tentacoli” chiamati ife e si spostano, iniziando ad allargare le giunture strette dell’intestino (dove passano solo i nutrienti) per andare da altre parti (infatti una delle possibili ragioni della scarsa permeabilità intestinale è dovuta proprio alla candida).

Se la candida riesce a passare la barriera della mucosa intestinale migra in altre parti del corpo, e quando trova un ambiente favorevole si insedia e crea un sacco di problemi.
Secondo molti studiosi (ed io sono perfettamente d’accordo) la candida è alla base di molti disturbi di pelle, di malfunzionamenti organici, di depressioni, di pruriti, di ansia, di tumori, eccetera: questo perché produce una mole incredibile di tossine che intossicano il nostro corpo sempre di più. Potremo dire che abbiamo un “ospite” nel corpo che ci avvelena ogni giorno che passa, e noi non ce ne rendiamo conto, e crediamo che i nostri malesseri siano dovuti ad altre cause.

candida-400X300

PERCHE’ ARRIVA LA CANDIDA

Vediamo assieme le possibili motivazioni dell’aumento della candida nel nostro intestino. Sicuramente ce ne sono molti altri, ma al momento ne ho trovati questi.

ALIMENTARI : troppi carboidrati raffinati (pasta, riso, pane) e quindi dieta povera di fibre, troppi zuccheri, troppi prodotti da forno, disbiosi intestinale cronica, stipsi cronica, eccessivo uso di alcolici (è molto personale: per certuni anche un bicchiere di vino al giorno è un eccesso, soprattutto se sono donne), eccesso di alimenti che acidificano (latte, latticini, aceto, carne).

EMOTIVO / PSICHICO : stress prolungato cronico, sensazione di frustrazione recidivante, desiderio inconscio di morire (purtroppo non è cosa rara, lo abbiamo in molti; alla base c’è sempre il senso di colpa), voglia di non esistere o di scomparire, qualunque disagio emotivo protratto nel tempo.
VARIE: sistema immunitario carente (strettamente legato al nostro emotivo), problemi di pancreas (che gestisce gi zuccheri), antibiotici presi per lungo tempo**, assunzioni di medicinali, chemio e radioterapia**, ormoni di sintesi.

PROBABILI PREDISPOSIZIONI: parto cesareo, allattamento artificiale, assunzione di antibiotici da parte della mamma quando era in gravidanza, assunzione di antibiotici entro i 9 mesi di età, vaccinazioni ripetute o multiple, metalli pesanti.

candida

SINTOMI DELLA POSSIBILE PRESENZA DELLA CANDIDA

In corsivo i sintomi più significativi, ma come tutto del resto, è molto personale.
Le parole in corsivo sono indicatori meno probabili della presenza della candida.

Affaticamento o letargia
Sensazione di sentirsi svuotati

Sonnolenza
Insonnia
Lenti nel reagire
Sensazione di esaurimento
Poca concentrazione
Poca memoria
Cappa sulla testa

Confusione
Frequenti cambi di umore
Irritabilità
Depressione
Ansietà

Attacchi di panico
Iperattività, disturbi da deficit dell’attenzione
Comportamenti ossessivi / compulsivi
Disturbi del comportamento
Smodato desiderio di dolci/carboidrati
Il fumo di tabacco da davvero fastidio
Voglia di alcolici
(non riuscire a smettere il bicchiere di vino a pasto o la birra dopo il lavoro è un’indicazione tipica della candida intestinale)
Voglia di pane o pasta
Poca coordinazione nei movimenti
Torpore, bruciori o formicolii
Dolori muscolari / ossei
Debolezza muscolare o paralisi
Artrite o tumefazioni articolari
Dolore o gonfiore articolare
Crampi
Mal di schiena (lombalgie e dolori cervicali)

Mal di testa
Giramenti di testa / Vertigini
Sensazione di tumefazione alla testa
Gonfiore del viso e delle labbra

Problemi di vista
Bruciore o prurito agli occhi
Macchie visive
Visione offuscata o instabile
Arrossamento oculare

Infezioni auricolari ricorrenti
Presenza di liquido nelle orecchie
Sordità
Orecchie tappate

Congestione nasale (naso che cola)
Prurito al naso
Sinusiti
Laringo tracheiti
Afonia
Mal di gola
Tosse
Dolore o senso oppressione al petto
Fiato corto o rumori respiratori

Malessere generale
Allergie
Frequenti influenze o raffreddori
Febbre
Infezioni
Peggiorano i sintomi con lo zucchero
Caduta di capelli
Capelli secchi, arruffati
Perdita di peso (per malassorbimento)
Ritenzione idrica

Prurito
Pelle secca
Pelle ipersensibile
Infiammazione follicoli piliferi (corpo/capelli)
Eruzioni o altre irritazioni cutanee
Orticaria
Dermatite / Dermatite seborroica
Psoriasi
Piccole macchie rosse pruriginose
Bruciori (anche con macchie rosse)
Ulcerazioni della pelle
Tagli su mani e piedi
Polvere impalpabile su mani e piedi
Secrezioni bianco giallastre (dove la pelle entra in contatto)

Bocca secca
Bocca con tagli
Bocca infiammata o dolorante
Sanguinamento gengive
Mughetto
Denti malfermi
Difficoltà a deglutire
Ulcerazioni in bocca o ai lati delle labbra
Chiazze biancastre su bocca o lingua

Alito cattivo
Sensazione di catarro in gola
Bruciore di stomaco
Cattiva digestione
Flatulenza o presenza di gas intestinale
Gonfiore addominale (maggiore alla sera)
Aria

Dolori addominali
Colite
Intolleranze alimentari
Ulcere intestinali
Dolori al basso ventre
Muco nelle feci
Emorroidi
Prurito o bruciore anale
Costipazione / Stipsi
Diarrea

imagesCAB0KE3S

Minzione urgente o frequente
Minzione accompagnata da dolore
Cistiti
Frequenti infezioni alla vescica
Difficoltà ad urinare

Perdite vaginali fastidiose
Infiammazioni vaginali
Perdite bianche
Bruciore o prurito vaginale

Endometriosi
PMS (sindrome pre mestruale)*
Dolori o irregolarità mestruali
Dolori durante il rapporto sessuale
Tagli o lesioni sulla vagina
Tensione premestruale
Dolore, prurito, arrossamento glande
Prostatiti / Uretriti
Impotenza
Perdita di desiderio sessuale

La persona prova fastidio o peggiorano i sintomi quando si espone a profumi, insetticidi o sostanze chimiche, quando ci sono giornate afose o umide, quando sosta in luoghi in cui è presente muffa.

COME FACCIO AD ESSERNE SICURO

La maggior parte delle persone al giorni d’oggi ha una candida intestinale e in altre parti del corpo: questa è l’opinione di alcuni ricercatori, che io condivido pienamente (e che purtroppo è ancora pochissimo diffusa). Questo perché negli ultimi decenni abbiamo assunto molti antibiotici senza prendere precauzioni per il nostro intestino ma soprattutto perché molti alimenti animali sono pieni di ormoni e di antibiotici: ogni volta che ne mangiamo introduciamo nel nostro intestino antibiotici che depauperano la flora batterica lasciando spazio alla candida. Se aggiungiamo lo stress della nostra vita frenetica, alimenti poveri di minerali e vitamine e nel contempo pieni di carboidrati raffinati e zuccheri, carpirete che non ci vuole molto per averla.

Un buon sistema sarebbe quello di affidarsi ad un medico o ad un naturopata che conosca bene la materia e che soprattutto affianchi anche una lista di alimenti che sono assolutamente da eliminare. E’ possibile anche eseguire un esame delle feci con ricerca finalizzata alla presenza di miceti/funghi/candida, ma questo esame la rivela solo a livello intestinale.
Un altro sistema potrebbe essere provare a lavorarci sopra per un paio di mesi e vedere cosa cambia: nel peggiore dei casi si sarà pulito l’intestino da altri ospiti indesiderati.

COME ELIMINARLA
Vedi il mio articolo sulla pulizia della candida.

LINK INTERESSANTI
http://www.lauraquinti.net/Articoli/Candida%20albicans.htm
http://www.disinformazione.it/candida_albicans.htm
http://www.eurosalus.com/malattie/malattia/candida

*Il microbiota umano è l’insieme di microorganismi simbiontici che si trovano nel tubo digerente dell’uomo.

**Quando si prende un antibiotico, lui cosa fa? Elimina i batteri del nostro corpo ma principalmente del nostro intestino (soprattutto se preso per via orale), che ha un microbioma* composto da circa 3 chili di batteri/virus e funghi amici. La maggioranza è formata da batteri, ed eliminandoli lasciano lo spazio fisico vuoto che diventa immediatamente spazio di conquista da parte di funghi. Nel caso di assunzioni di medicinali per lungo tempo o di chemio/ radioterapia, consiglio di prendere in contemporanea dei probiotici per evitare l’eccessiva proliferazione della candida (come ad esempio Candinorm Pegaso).

Precedente Celiachia: alcuni consigli Successivo Sale Schussler NATRIUM PHOSPHORICUM D6

6 commenti su “Candida nel corpo: epidemia silenziosa

  1. Milva il said:

    Buongiorno Susanna
    vorrei provare a pulire l’intestino come tu dici per ripulire l’organismo da un’eventuale candida.
    Sto facendo il protocollo di base della bromatech e noto che sto migliorando per la fotofobia e senso di sabbia agli occhi con fatica ad aprire gli occhi al mattino,mettevo la lacrima artificiale ma non era sufficiente.
    Ero stata ad un incontro pubblico con il dottor Luciano Lozio che aveva descritto l’utilizzo dei probiotici per curare diverse problematiche,fra queste anche agli occhi perchè in ogni porzione dell’intestino è legata una parte del corpo ma non mi riesce di trovare articoli correlati.
    Saresti così gentile nel darmi delle indicazioni a riguardo?

      • sabrina il said:

        Buongiorno Susanna,volevo chiedere se potrei avere anche io la mappa dei brobiotici in base alle problematiche, cosi da potersi gestire. Grazie.

        • Gent.m Sabrina, al momento non ho la mappa dei probiotici per problematica (anche se vorrei farne un articolo) ma ho inserito nell’articolo la mappa dei probiotici divisa per zone intestinali. Spero le possa essere utile. Buon tutto.

  2. clara resenterra il said:

    gentilissima susanna sono 3 anni che soffro di candida vaginale .ho provato di tutto non so piu cosa fare ml dia un consiglio la prego grazie chiara

    • Gent.ma Clara, senza dimenticare che sicuramente c’è anche un impatto emotivo al di sotto della sua problematica (per il quel le consiglio Sexuality dei Bush Flower), le consiglio di provare la pulizia delle candida intestinale con alimentazione annessa, ed aggiungendovi anche Femelle Bromatech (2 dopo il pranzo). Buon lavoro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.