Trascurare il proprio benessere per quello dei figli – C.G.Jung

“Quando trascuri il tuo benessere per quello dei figli, lasci loro una pessima eredità, un’orribile impressione del passato. Se ti torturi per realizzare qualcosa per loro, gli trasmetti l’immagine di una vita traboccante di tormenti. Quindi piantiamola con questa idiozia.
È tutto sbagliato, dice il bambino, e commette l’errore opposto. Se ti prepari sempre per la felicità dei tuoi figli, non saprai prenderti cura della tua, e i tuoi figli non impareranno a prendersi cura della propria. A loro volta potrebbero andare avanti sulla medesima strada e preparare la felicità dei tuoi nipoti, e i nipoti quella dei tuoi pronipoti, e così la felicità finirà sempre per spostarsi da qualche altra parte nel futuro. Pensi che essa sia raggiungibile nel futuro, qualcosa che tu non potrai avere, ma i tuoi figli sì. Così imbottisci la tua vita di ambizioni da realizzare in quel regno di là da venire che non giunge mai.

Ogni generazione cade nella medesima trappola. Ci mettiamo tutti in croce per consentire ai figli di agguantare il miraggio, ma i figli crescono e si comportano da sciocchi proprio come noi. Sono vittime dello stesso insegnamento malefico. Cercate di raggiungere la felicità qui e ora, per voi stessi. Questo sì che è un buon insegnamento. In tal caso anche i figli si sforzeranno di afferrarla qui e ora per se stessi – e con ciò essa riuscirà a farsi strada nel mondo reale.

Non andate contro natura, perseguendo la felicità tra le generazioni future. Se siete eccessivamente preoccupati per i vostri figli e i vostri nipoti, non farete che gravarli dei debiti contratti da voi. Se invece non vi mettete a carico alcun debito, se vivete semplicemente e vi rendete per quanto possibile felici, lascerete ai vostri figli le condizioni migliori. A ogni modo trasmetterete loro un buon esempio di come prendersi cura di se stessi. Se i genitori si dimostrano capaci di assolvere questo compito, lo saranno anche i figli. Non perseguiranno la felicità dei nipoti, ma faranno quanto è necessario per godere un po’ di felicità – il giusto – in prima persona.[…]

Perciò, invece di dire, 《lo faccio per i miei figli, potrà compiersi in avvenire》, cercate di farlo per voi stessi, qui e ora. A questo punto vedrete se le vostre aspirazioni sono realistiche oppure no. Se rimandate per i vostri figli, lascerete in sospeso qualcosa che non avete osato realizzare. Chissà, forse eravate stupidi per attuarlo. O magari, se ci aveste provato, avreste potuto scoprire che si trattava di una chimera, o comunque di un progetto insensato. Al contrario, se vi proiettate nel futuro, trasmetterete ai vostri figli meno di niente – solo cattivo esempio.”

C.G.Jung – Lo Zarathustra di Nietzsche

Pubblicato da Susanna

Naturopata, Consulente ed animatrice di Metamedicina, aromatologa, floriterapeuta, numerologa, scrittrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.