Stipsi / Stitichezza

Il problema della stipsi è veramente molto frequente, anche se spesso le persone non sanno di soffrirne. Infatti dovremo andare di corpo ogni giorno da un minimo di una volta ad un massimo di due, con feci ben formate, non odorose, che non si attacchino al water, di color marrone.

Quando andiamo in bagno 4-5 volte la settimana, possiamo parlare di stitichezza. Potremo parlare di stitichezza anche se andiamo in bagno regolarmente ma sentiamo di non vuotare completamente l’alvo, come se qualcosa rimanesse bloccato dentro.

stipsi2

DUE CONSIGLI

Prima di darvi dei rimedi con cui aiutarvi, vorrei parlare di due importantissimi punti che ci permettono di avere maggior regolarità (non solo; in realtà servono a molto altro).
Il primo punto concerne l’acqua. In definitiva ne beviamo veramente poca: dopo aver letto il libro “Il tuo corpo implora acqua” ho iniziato a provare ad aumentare la mia dose d’acqua ed ho visto sparire certi disturbi che mi portavo dietro da tempo e che sembravano immuni a qualunque rimedio provato finora.
Il corpo lavora con l’acqua, che gli permette di digerire, pulire, trasportare, metabolizzare, produrre, sintetizzare. Senza la giusta quantità di acqua noi usuriamo il nostro organismo e creiamo mille scompensi, primo fra tutti la “vecchiaia”: problemi alle articolazioni, rughe, prolassi, mancanza di memoria, malattie degenerative hanno alla base una carenza di acqua. Ma di questo parlerò in un prossimo articolo.

Per quanto riguarda la stitichezza, se provassimo a bere più acqua con costanza, avremo dei risultati anche a livello di pulizia intestinale, dove risiede fra l’altro l’80% del nostro sistema immunitario.
Quindi provate a bere diversamente per almeno un mese, non ve ne pentirete. Ad esempio provate a bere:
– 1 bicchiere (per bicchiere intendo circa 200 ml) di acqua appena alzati e 1 bicchiere prima di colazione
– 1 bicchiere a metà mattina e 1 prima di pranzo (10 minuti prima)
– 1 bicchiere a metà pomeriggio e 1 prima di cena (10 minuti prima)
– 1 bicchiere 2 ore dopo cena

In questo modo assumerete circa un litro e mezzo durante il giorno.
Ricordatevi di bere l’acqua almeno 2 ore dopo l’ultimo pasto.
Dopo due/tre giorni aumentate la dose:
– 2 bicchieri di acqua appena alzati e 1 bicchiere prima di colazione
– 2 bicchiere a metà mattina e 1 prima di pranzo (10 minuti prima)
– 2 bicchiere a metà pomeriggio e 1 prima di cena (10 minuti prima)
– 1 bicchiere 2 ore dopo cena

In questo modo la dose quotidiana di acqua ammonta a circa 2 litri. Se pesate più di 50-60 chili, potete aggiungere ancora mezzo litro se lo desiderate.

Il secondo punto che mi sento di consigliarvi è il movimento. L’attività fisica è necessaria per un corpo in piena salute; dimentichiamoci di liberarci dai malanni se non pratichiamo settimanalmente un po’ di ginnastica, di stretching, di yoga o comunque di una qualche attività che mantenga efficiente il nostro corpo.

images

RIMEDI

Non esiste una stitichezza uguale per tutti. Per semplificare, qui parlerò di due tipi di stipsi, quella normale senza sintomi, e quella associata ad un intestino irritabile. Iniziamo con quest’ultima, tenendo però presente che è necessaria una alimentazione di sostegno, evitando alimenti quali latte, latticini, carne rossa, insaccati, pomodori, salsa, aceto, alcolici, cibi industriali e precotti e frutta a fine pasto. Ridurre possibilmente anche il glutine (massimo 2-3 giorni la settimana).
Se poi iniziate ogni pasto con l’insalata di stagione, avete veramente fatto un passo importante verso la vostra salute.

1) Stipsi con intestino irritabile
Un intestino irritabile lo si riconosce da vari sintomi, che possono essere presenti tutti o alcuni. Ad sempio: dolore dopo mangiato, intolleranza alle purghe o alle piante lassative (creano dolore), gonfiore, crampi.

In questo caso si consiglia:
– Acronelle Bromatech 2 dopo colazione e 2 dopo cena
– Bifiselle Bromatech 2 dopo pranzo
(volendo potete anche iniziare solo con Acronelle per un paio di settimane e poi introdurre Bifiselle)

Dopo 10-15 giorni:
– Acronelle Bromatech 1 dopo colazione e 1 dopo cena
– Ramnoselle Bromatech 2 dopo pranzo

Volendo, dopo ulteriori 10-15 giorni:
– Acronelle Bromatech 1 dopo colazione e 1 dopo cena
– Milonet Bromatech 2 dopo pranzo (è un probiotico che permette di gestire i carboidrati)

Mantenimento per un paio di mesi (o anche meno, a seconda di come si sta):
Acronelle Bromatech 1 dopo pranzo

A questo punto, se la stipsi rimane, l’intestino almeno è meno infiammato e si può lavorare con un prebiotico che vada a nutrire la microflora intestinale e che aiuti la peristalsi intestinale. Io solitamente propongo Xantonet Bromatech, 1 cps a colazione e una a cena (prima del pasto se si vuole attivare il suo effetto saziante). Xantonet è ottimo anche per ridurre la quantità di grassi in circolazione (ma ovviamente non da solo).
Oltre a Xantonet è necessario aumentare la quantità di acqua assunta nella giornata e impiegare un po’ di tempo al movimento fisico, che permetta al nostro intestino di effettuare la sua giusta peristalsi.

2) Stipsi normale

Per la stitichezza leggera/media basta (per circa un mese):
– Xantonet 1 a colazione e 1 a cena
– Ramnoselle Bromatech 1 dopo ogni pasto

Per la stitichezza ostinata provate:
– Xantonet 1 a colazione, 1 a pranzo e 1 a cena
– Bifiselle Bromatech 2 dopo ogni pasto

Per 10 giorni, poi diminuite Bifiselle a 1 cps per 3 volte al giorno.
Anche in questo caso se non viene risolto il disturbo è necessario aumentare la quantità di acqua assunta nella giornata e impiegare un po’ di tempo al movimento fisico, che permetta al nostro intestino di effettuare la sua giusta peristalsi.

Ovviamente è sempre essenziale chiedere consiglio al proprio medico.
Infine tenente anche presente che la stipsi, come del resto ogni nostro disturbo fisico, è sempre associata ad una emozione inespressa; solitamente questo disturbo nasconde un eccesso di autocontrollo che potrebbe essere risolto con l’aiuto della psicoterapia, della Metamedicina o anche della floriterapia.
Buona vita.

PS: tutti i rimedi Bromatech sono senza glutine e senza lattosio.

Precedente Il potere immenso della GRATITUDINE Successivo

10 commenti su “Stipsi / Stitichezza

    • Pienamente d’accordo che costino. Ma visto come funzionano e quanta salute portano, io le pagherei anche il doppio e rinuncerei a qualcos’altro. Questione di punti di vista. Buona vita.

  1. Giusy il said:

    Salve dottoressa,ho 33 anni e soffro da anni di stitichezza con assenza di stimolo e meteorismo,che mi causa anche coliche. Vorrei sapere se mi consiglia di seguire il protocollo di pulizia intestinale oppure quello specifico per la stipsi. Soffro anche di acne, nonostante l’età. Grazie

    • Gent.ma Giusy, inizi con il protocollo proposto per la stipsi e poi eventualmente faccia anche quello completo. L’acne deriva probabilmente da un sovraccarico tossinico da mancato elimino. Dovrebbe anche drenare il fegato. Buon lavoro.

  2. Laura il said:

    Gentilissima Susanna, sono una ragazza di 28 anni, sfortunatamente sono stitica da molti anni e non ho mai trovato una soluzione definitiva a questo problema che mi provoca anche ragadi e dolore. Negli ultimi 2 anni ho sviluppato una tonsillite e faringite cronica…mi chiedevo se secondo lei l’intestino irregolare può aver influito sulla mia predisposizione alle malattie del cavo orale? Ho avanzato questa ipotesi al mio medico curante, la quale mi ha prescritto 3 mesi di Acronelle (2 cpr al giorno entrambe la sera) ma una volta sospesa la cura tutto è tornato come prima. Secondo lei sarebbe più opportuno rifare la cura seguendo lo schema da lei proposto per la stipsi (con anche enterelle etc.) oppure meglio quello della pulizia intestinale? In ultimo, per la prima volta nella mia vita ho avuto 2 episodi di colite, credo associati all’ingestione di carciofi…può essere un intolleranza?
    La ringrazio tantissimo per la gentilezza con cui cerca di rispondere e diffondere conoscenza anche a noi profani 🙂 Un caro saluto

    • Gent.ma Laura, se Acronelle è servito a farla stare meglio, c’è di base probabilmente un intestino infiammato (il che spiegerebbe la colite e gli altri sintomi di cui mi scrive), e sarebbe da comprendere il perchè di questa infiammazione (alimentazione, stress o fattori emotivi). Le consiglio di provare il protocollo per la stipsi (con acronelle e agar), cercando nel frattempo un bravo naturopata che la aiuti a formulare una sana alimentazione, adatta a lei, e che magari la aiuti anche con i fiori di Bach o australiani. Può anche considerare un consulto di Metamedicina, in quanto l’intestino infiammato segnala quasi sempre rabbia o autocontrollo. Buona vita.

  3. patrizia il said:

    buonasera Dottoressa, sono una giovane donna di 35 anni e da circa 10 anni soffro di stipsi molto ostinata,e sono abbastanza abbattuta. Ho provato diversi prodotti senza risultati e purtroppo ricorro troppo spesso alle supposte.Tale condizione mi ha indotto ad una assenza di stimolo all’evacuazione, dolori addominali,dolori alla schiena, gonfiore,secchezza cutanea. Ormai il mio intestino si è impigrito ed è totalmente infiammato (al tatto sento dolore).Secondo lei dovrei seguire inizialmente il protocollo della stispsi o effettuare la pulizia intestinale?La ringrazio anticipatamente per la disponibilità.Grazie

    • Cara Patrizia, personalmente le consiglio di affrontare la stipsi con l’aiuto della Metamedicina. Sicuramente un consulente potrà aiutarla, magari in più incontri visto che perdura da tempo, a risolvere questo blocco. In contemporanea potrebbe usare i rimedi descritti nell’articolo sulla stitichezza, soprattutto usando per lungo too Acronelle. Se non trova consulenti nella sua zona, la informo che io effettuo consulenze anche via Skype. Buon cammino.

      • patrizia il said:

        La ringrazio molto per la sua celere consulenza. Vorrei tentare con l’uso di ACRONELLE e seguire le indicazioni per la stipsi ostinata, abbinandola alla floriterepia.Secondo lei è meglio associare il CHERRY PLUM o l’OPRESSION FREE?Nella precedente mail ho dimenticato di segnalare che il ciclo è assente da 9 mesi.Grazie infinite per il lavoro che svolge e la dispinibilità che offre.Buona serata

        • A dire il vero non sono sempre così veloce: dipende da quanto sono impegnata 🙂 Per quanto riguarda i fiori temo che il Cherry da solo serva a ben poco: o lo abbina ad altri fiori relativi alla sua personalità oppure inizi con l’Opression. Per il ciclo scomparso integri la vitamina E nella sua dieta: E400 della Naturalpoint (2 al giorno a pranzo) per un paio di mesi e sistemi l’intestino perché sovente il ciclo si interrompe a causa sua. Buon lavoro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.