Sali di Schussler

Il dottor Schüssler affermava che i tessuti si ammalano e degenerano perché le cellule non contengono più le quantità necessarie delle sostanze minerali (sali), perduti in seguito a cattiva alimentazione, sostanze tossiche, stress, shock, medicinali, ecc.. Secondo Schüssler con l’apporto in piccole dosi di questi sali è possibile ripristinare la struttura sana delle cellule, che così possono ritornare sane e quindi guarire: infatti dimostrò più volte l’efficacia dei suoi sali nel trattamento di molte patologie e l’assoluta mancanza di rischio nel loro utilizzo.

Non per nulla riteneva che nei sali inorganici c’è il segreto della salute dell’uomo. Le sue sperimentazioni lo portarono a selezionare 12 sali minerali con i quali ricostituire, in modo completo e duraturo, le normali funzioni cellulari.

images

I sali di Schüssler non sono sostanze minerali come quelle presenti negli alimenti e negli integratori alimentari: le alte diluizioni con le quali vengono preparati i 12 sali sono preparati per entrare nella cellula, ed agiscono non solo a livello fisico, ma anche a livello emotivo e mentale. Ciò è dovuto al fatto che i sali diluiti penetrano direttamente nella membrana cellulare (lasciando indisturbate le cellule che non ne hanno bisogno) ed inviano l’informazione dove serve affinché il nostro corpo impieghi le sostanze minerali che sono già presenti nell’organismo, e assorba meglio i sali minerali presenti negli alimenti.

E’ preferibile l’assunzione lontano dai pasti in quanto vengono sciolti in bocca e assorbiti attraverso la mucosa sublinguale (in questo modo bypassano l’acido cloridrico e vengono assorbiti dalle mucosi della bocca). Abbiamo detto che i sali di Schüssler sono diluiti e dinamizzati, ma non sono da considerarsi omeopatici perché non seguono la regola del simillimum.

Solitamente viene consigliato di prendere 4 compressine per 3 volte al giorno (da sciogliere sotto la lingua). Non è necessario evitare sostanze come la menta e/o il caffè.

Precedente Successivo Celiachia: alcuni consigli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.