Acqua diamante: cos’è ?

Questa è la domanda che mi sono posta tanti anni fa, quando mi è stata offerta una bottiglia con dentro l’Acqua Diamante. Incuriosita, mi sono documentata un po’ e così facendo sono entrata in un mondo affascinante che adesso cercherò di condividere in modo semplice.
L’Acqua Diamante si presenta limpida alla vista, fresca e leggera al gusto. E’ un’Acqua viva. E’ come un’antenna costantemente collegata ad una coscienza di dimensione superiore. Infatti l’Acqua Diamante è un’acqua di fonte la cui coscienza vibra nella quinta dimensione, con l’aggiunta di alcune caratteristiche che le permettono di entrare anche nella sesta e nella settima.

Mantiene le sue proprietà per sempre, soprattutto se viene conservata in contenitori di vetro e tenuta stappata per consentirle di “respirare”, d’interagire con l’ambiente e di scambiare informazioni. A livello energetico non accoglie alcuna negatività ma è consigliabile conservarla lontano da fonti energetiche o da microonde. Funge da rigeneratore, eliminando le tossine cristallizzate nel nostro corpo che iniziano a sciogliersi, un po’ come il calcare nei rubinetti.
Spesso agisce come una guida: ovviamente non può far tutto, ma un modo per aiutare lo trova sempre. E’ necessario rimanere vigili, imparare ad osservare ed ascoltare, riconoscere i messaggi e le informazioni che ogni giorno la vita ci dona e che, con l’utilizzo dell’Acqua Diamante, possono essere ancor più chiari ed utili.
Si potranno avere delle idee nuove, delle intuizioni che messe in pratica con il suo aiuto ci permetteranno di raggiungere il proprio obiettivo in meno tempo.
Un’altra proprietà dell’Acqua Diamante è quella di rigenerare qualunque sostanza vivente, vegetale ed animale, mentre distrugge tutto ciò che non è vivente ed artificiale.

La ricerca dell’Acqua Diamante (da parte di Joel Ducatillon), ebbe inizio nel 1994 in seguito alle informazioni ricevute attraverso dei sogni consecutivi, e poi arricchita con ricerche interiori, meditazioni e letture sulla fisica quantistica.
Più tardi venne creato un apparecchio chiamato DNA 850 che gioca un ruolo importante nel preparare quest’acqua elevando nel frattempo il suo tasso vibratorio: il DNA 850 è un tubo di vetro soffiato, isolato, nel quale diverse spirali luminose fungono da ricettacoli agli 850 codici trasmessi in seguito all’acqua, al fine di trasformarla in Acqua Diamante.
Non ha senso entrare nel merito di questo processo, visto che a noi interessa più di tutto il prodotto finale. Posso soltanto dirvi che i codici matematici e geometrici vengono poi tradotti in diverse combinazioni sonore con l’aiuto di un sintetizzatore.

Produrre l’Acqua Diamante, disponendo d’una piccola quantità iniziale, è semplicissimo: si prende una bottiglia vuota di un litro, vi si versano circa 100 ml d’Acqua Diamante e si completa il riempimento della bottiglia con altra acqua. Dopo un’attesa di circa 24 ore (per avere la certezza assoluta della sua trasformazione) tutta l’acqua della bottiglia sarà diventata Diamante, ovvero avrà acquisito tutti i codici originari. Partendo da questo primo litro, sarà possibile produrne degli altri seguendo lo stesso procedimento.

By Mimina

Precedente Successivo

2 commenti su “Acqua diamante: cos’è ?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.