Ustioni solari

In caso di ustioni solari di primo e secondo grado, possono essere utili molti rimedi naturali.
Di seguito quelli ritenuti per me più efficaci, suddivisi per modo d’uso, fermo restando che nel dubbio è sempre meglio recarsi da un medico di fiducia.

APPLICAZIONE LOCALE
– olio di cocco, oleolito di Iperico, gel di aloe con alcune gocce di olio essenziale di Lavanda spica (indicativamente in 10 grammi, 2-4 gocce)
– eccellenti anche gli impacchi di yogurt, ma anche la patata grattugiata (decongestionante ed antiinfiammatoria) che posta il loco fa il suo effetto. In alternativa anche il cetriolo a fette, il melone ed anche un impacco di tè verde carico (ovviamente freddo).

PER USO INTERNO
– la vitamina C aiuta a combattere i radicali liberi che creano notevoli danni dopo una scottatura, come anche la vitamina E (eccellente per prevenire eritemi solari): prese assieme sono molto utili, ma per prevenzione è meglio almeno un paio di mesi prima.
– La sinergia di fiori australiani Solaris è adattissima per prevenire ma anche per agevolare una guarigione più veloce: la si usa per calmare il dolore e il bruciore in tutti i casi di scottatura, per alleviare l’eventuale febbre ed anche, non meno importante, per ridurre la quantità di radiazioni assorbite dal sole.

Buona estate !

Pubblicato da Susanna

Naturopata, Consulente ed animatrice di Metamedicina, aromatologa, floriterapeuta, numerologa, scrittrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.