Un gran alleato: l’Agar agar

La polvere di agar agar, ricavata da un’alga, produce una mucillaggine che gonfiandosi pulisce meccanicamente il tubo dell’intestino, pulendolo da residui, scorie ed è anche un anti-infiammatorio (anche per il colon irritato), senza interferire con l’assimilazione di vitamine e minerali. Come capacità di pulizia ricorda per certi versi l’idrocolonterapia (dopo alcuni giorni non serve quasi più la carta igienica) e viene spesso consigliato per la prevenzione dei diverticoli.
Utilissimo in caso di stipsi, lo si usa anche per le pulizie stagionali, nella misura di 1-2 cucchiaini sciolti in un bicchiere di acqua fredda prima di cena per almeno un mese. L’unica controindicazione è l’intolleranza allo iodio.

Lo si trova in commercio della Rapunzel (nei negozi biologici) o del dott. Giorgini (in farmacia o parafarmacia, da ordinare) e si chiama Agar agar (da non confondere con l’Agarvis, sempre del dott. Giorgini, ma che contiene altri ingredienti).

Rimane comunque necessario effettuare saltuariamente la pulizia dell’intestino.

Precedente Successivo

6 commenti su “Un gran alleato: l’Agar agar

  1. Mara il said:

    Grazie per gli utili consigli che ci dai.
    Per il colon irritabile di cui soffro in modo saltuario con feci informi, quanto agar agar debbo assumere?
    Grazie
    Mara

    • Salve. Se le feci sono informi non le serve l’agar agar (anche se può usarlo per i periodi in cui soffre di stipsi ma forse è meglio Psyllium fibra Solgar) ma probabilmente una pulizia da candida intestinale. Prova a leggere il mio articolo e vedi se si ritrova. Buona lettura.

    • Salve. La posologia delle compresse del dottor Giorgini la trova sulla confezione, fermo restando che poi eventualmente dovrà adeguarla al suo intestino (aumentandole se aiutano ma non risolvono, senza esagerare ovviamente). Prenda in considerazione anche lo Psillium fibra della Solgar, che pur essendo in polvere (non fine come l’Agar) risulta più facile nell’assunzione. Buona vita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.