Test Mineralogramma del capello

Il mineralogramma (TMA) è un test d’indagine che rileva 18 minerali essenziali alla salute umana, 12 minerali aggiuntivi e 7 metalli tossici presenti nel capello attraverso una procedura di analisi molto sofisticata (ICP-AES spettrometria).

I minerali analizzati sono: calcio, magnesio, sodio, potassio, rame, zinco, ferro, fosforo, selenio, boro, manganese, cromo, cobalto, molibdeno, germanio, silicio, zolfo e vanadio.
I minerali aggiuntivi sono: antimonio, bario, oro, litio, nichel, platino, argento, stronzio, stagno, titanio, tungsteno, zirconio.
Invece i metalli pesanti analizzati sono: piombo, alluminio, cadmio, rame, berillio, arsenico, uranio e mercurio.

Perché il capello?
Il capello è eccellente tessuto da biopsia per alcune diverse ragioni: la campionatura è semplice e non traumatica (indolore); il capello è un materiale da biopsia stabile che non richiede particolari trattamenti; i livelli del minerali nel corpo sono circa 10 volte maggiori di quelli del sangue (maggior accuratezza nel responso); solo il capello fornisce una lettura cellulare dei minerali; i metalli tossici si concentrano nei tessuti molli fra cui anche il capello, ma non nel sangue e nelle urine.

Perché analizzare i minerali?
I minerali sono componenti essenziali dei sistemi enzimatici che regolano praticamente tutte le funzioni corporee: solo il magnesio sovrintende a 300 funzioni!
Molti dei problemi di salute sono ripercorribili a squilibri minerali, quali: affaticamento, depressione, disturbi della prostata, insonnia, cefalee, perdita capelli, iperattività, acne, problemi emotivi, disturbi alla tiroide, diabete, allergie, ipoglicemia, ipertensione, artrite, anemia, malattie cardiovascolari, disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico, e moltissimi altri ancora.

Oltre a questo, vengono anche rilevati problemi legati all’attività endocrina, al metabolismo basale e alle disfunzioni dei principali organi e ghiandole, come tiroide, fegato, surrenali, ecc.
Tentare di fare una comparazione fra il TMA ed i test tiroidei, per esempio, potrebbe generare una certa confusione. I livelli della tiroxina nel sangue rispecchiano il valore degli ormoni in circolazione MA NON L’EFFETTO CELLULARE.
Infatti l’ormone della tiroide (ma l’esempio calza anche con vitamine e minerali) potrebbe essere presente ma non essere in grado di raggiungere le cellule, per carenza di fattori attivanti o per la presenza di fattori inibitori.

Molti non sanno che :

– L’obesità è frequentemente causata da problemi cronici di glicemia
– Nelle donne il mal di testa premestruale è spesso causato da elevati livelli di rame
– Il manganese è direttamente coinvolto nella produzione di energia
– Lo zinco è richiesto per una buona digestione
– Il potassio è essenziale per la gestione degli ormoni tiroidei
– I bambini iperattivi spesso hanno livelli di piombo troppo alti nel loro organismo
– L’acne può essere causata da intossicazioni da piombo o da rame, come da una carenza dai zinco
– Il magnesio può prevenire e ridurre i danni causati al cervello dall’alcool
– Una carenza di zinco può ritardare lo sviluppo osseo e causare malformazioni agli organi genitali
– Le intossicazioni di metalli pesanti si nascondono spesso dietro a nervosismo, schizofrenia, attacchi di panico, fobie, depressioni, vertigini, tensioni premestruali, dolori, tremori, insonnia, iperattività, problemi scolastici, eczemi, disfunzioni renali e del fegato, gastriti, stipsi, metabolismo rallentato, impotenza, alopecia, carie, deficit uditivi, perdita della vista, salivazione eccessiva e molto altro ancora.

Ma non solo: sbalzi di umore, ipercinesi, rabbia, aggressività, apatia, timidezza e tutto quanto concerne la sfera emozionale, è strettamente connesso alla biochimica dei minerali ed alle sue alterazioni.

Come si effettua il test?
Il prelievo viene eseguito da un centro o una persona autorizzata, tagliando alcune piccole ciocche di capelli nella zona della nuca (circa un grammo). Il campione viene analizzato a Phoenix, in Arizona, presso laboratori ufficialmente riconosciuti con una trentennale esperienza di ricercatori e studiosi.

Cosa si riceve come risposta?
Dopo circa 15-21 giorni si riceve un fascicolo di circa 10-15 pagine contenente tutti i livelli dei minerali desunti dai propri capelli, una lista di indicazioni da seguire (alimentari, di riposo e di vita in generale) relativamente al responso, e una cura di integratori alimentari ad hoc per il proprio stato. Solitamente questa cura dura dai 30 ai 90 giorni, dipende dal tipo di ossidazione presente nell’organismo.

Cosa succede una volta che si riceve il responso?
Si può scegliere se iniziare autonomamente a seguire le indicazioni riportate sul fascicolo ricevuto, con cura annessa, oppure se appoggiarsi ad un medico, o ad un naturopata sia per delucidazioni e sia per una descrizione della parte emotiva collegata al responso.

Costo: 110 euro comprensivo di: fascicolo dettagliato, dieta personalizzata (lista alimenti consigliati e sconsigliati evinti da gruppo sanguineo e situazione emersa dal mineralogramma), terapia personalizzata per 3 mesi.

Un altro articolo molto interessante sui minerali e loro valenze all’interno del mineralogramma lo trovate al seguente link: http://www.cristianadistefano.it/minerali_mineralogramma.html

DOVE FARLO

Potete chiedere informazioni per trovare il vostro terapeuta o centro che effettua il mineralogramma chiamando la Gehos (a mio modesto parere la migliore in Italia, visto che fornisce anche consigli sugli alimenti da preferire o ridurre, collegata al proprio gruppo sanguineo e alla situazione emersa dal mineralogramma).

Il numero della Gheos è 035.335203 oppure [email protected]

Precedente Successivo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.