“Tachipirina” naturale

Esiste un metodo sopraffino per abbassare naturalmente la febbre, ottimo per la febbrona dei bambini e la febbre degli adulti: questo metodo è l’impacco di argilla sulla pancia, che si preprara con argilla verde ventilata (in vendita nelle erboristerie, nei negozi di medicina naturale e nelle farmacia dove solitamente è più cara).

Come prepararlo? Mettere in una terrina non di metallo, quattro bicchieri di argilla (nel caso di un bambino, dimezzare la dose) ed aggiungere circa altrettanti bicchieri di acqua, lasciando che il composto si uniformi autonomamente nel lasso di tempo di una-due ore (nel caso in cui avete poco tempo, miscelare dolcemente con l’ausilio di un mestolo di legno) fintanto che il composto assomigli come densità ad una crema di cioccolata.
Preparare un foglio della grandezza approssimativa dell’addome su cui andrà messo l’impacco, ricavato da un foglio A4, oppure ancor meglio dalla carta che solitamente usiamo per trasportare il pane. Stendervi sopra l’argilla con uno spessore di circa 1 cm, anche 1 cm e mezzo e coprire il tutto uniformemente con della garza, di modo ché nel momento in cui venga tolto l’impacco, non rimangano residui sulla pelle (infatti è la garza che rimane a contatto con la pelle).

Nel caso in cui l’ammalato sia un bambino, scaldare l’impacco o sul calorifero o su una bistecchiera accesa, fintanto che al tocco l’argilla risulti tiepida uniformemente. Preparare il bambino all’arrivo dell’argilla magica che tutto il male porta via, magari lasciandogli toccare l’impacco e consentendogli di giocare con una po’ di argilla, magari modellato a mo’ di pallina: questo accorgimento aiuta molto.

Apporre l’impacco sull’addome (dallo stomaco fino alle pelvi) con dolcezza ma con decisione, e lasciarlo agire per almeno 30 minuti, un’ora, passati i quali, nel caso la febbre perdurasse, ripetere il procedimento.

Nei casi più ostinati servono anche 3 impacchi, soprattutto nelle persone cui in precedenza hanno fatto ricorso ad antibiotici o tachipirine, e il cui organismo è saturo di tossine. Ma, attenzione: se dopo due impacchi la febbre non accenna a diminuire, significa che è in corso un’infiammazione e quindi si rende necessario contattare il vostro medico o terapeuta.

Queste righe non intendono sostituirsi al vostro medico di fiducia.

Precedente Successivo

2 commenti su ““Tachipirina” naturale

  1. eleonora il said:

    cara Susanna,trovo il tuo sito molto interessante e approfitto x chiederti se esiste un altro metodo x abbassare naturalmente la febbre,per bambini molto piccoli.Io ne ho uno di un anno ed è praticamente impossibile tenerlo x mezz’ora fermo,con ll’impacco di argilla sulla pancia.
    grazie

    • Getn.le Eleonora, la febbre andrebbe abbassata solo quando il bambino è prostrato a letto, quindi sopra i 39° (sempre previo parere del pediatra, ovviamente). Prima, se il bimbo è pimpante, non ne ha bisogno. In ogni caso possono essere di aiuto anche le bagnature con acqua ed aceto dei polpacci caldi, ma in un ambiente caldo e con il bambino completamente caldo. Buon tutto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.