Shampoo naturale e veloce

Esistono due modi alternativi per lavarsi i capelli normali/grassi, che oltretutto si rivelano molto efficaci in caso di problemi di cuoio capelluto (dermatosi, psoriasi, cute grassa, prurito, eccetera); in caso di capelli secchi è meglio usare un altro metodo (anche se salturiamente potete provare anche questo). Personalmente li uso alternativamente ormai da parecchi anni, ritornando allo shampoo solo in casi estremi o per il gusto di provare. Vediamoli assieme.

PRIMO METODO
Impastare due/tre cucchiai di farina di ceci o di castagne con un po’ di acqua tiepida fino ad ottenere una consistenza tipo yogurt. Bagnare i capelli e mettere metà della crema sulla cute massaggiando bene con una dolce fermezza e (se avete aggiunto degli oli essenziali) lasciate agire un paio di minuti. Poi sciacquare e diluire ulteriormente la crema rimasta, mettendola nuovamente sui capelli. Rifare il massaggio e sciacquare. Come ultimo risciacquo potete anche usare la lozione all’aceto, preparata diluendo un cucchiaio di aceto in un bicchiere di acqua calda (lozione che va bene per ogni tipo di capello essendo anche un ottimo balsamo).
Nel mio bagno c’è un angolino dedicato ai rimedi naturali che si possono usare per il corpo, dall’olio di mandorle dolci ad un vasetto contenente, appunto, farina di ceci. Proprio per questo sto un attimo a preparare il mio shampoo che fra l’altro ha anche il pregio di ravvivare la circolazione e quindi di rinforzare i capelli.
Attenzione: in caso di capelli decolorati o colorati tendenzialmente secchi, è meglio trovare un altro metodo.

Possibili aggiunte di oli essenziali in casi particolari (massimo 2-3 gocce per bicchiere):
Rosmarino: capelli e cuoio capelluto grasso
Ylang Ylang: cuoio capelluto pruriginoso
Tea Tree, Ravensare: dermatite seborroica
Timo: prurito e dermatite seborroica, psoriasi
Menta, Eugenia, Lavanda, Timo: psoriasi
Timo e Rosmarino: forfora

SECONDO METODO
Un altro metodo per lavarsi i capelli è quello di usare il sapone di Aleppo o di Marsiglia ma preparato solo con olio di oliva (reperibile nelle erboristerie, appositi siti internet o fatto da voi a casa): ovviamente non è adatto per tutti, in particolare non è indicato in caso di capelli secchi, ma si rivela ottimo in caso di cute o di capelli grassi.
Anche in questo caso è una buona cosa effettuare l’ultimo risciacquo con la lozione di aceto vista sopra.

Precedente 15 Cose da Sacrificare per Essere Felice Successivo

2 commenti su “Shampoo naturale e veloce

  1. Louise il said:

    Cara Susanna, per caso mi sono imbattuta nel suo interessante articolo in effetti ero in cerca di qualche rimedio al mio problema che ormai mi affligge da troppo tempo. Ho un prurito insistente al cuio capelluto e a volte anche su tutto il corpo ma la testa non mi da pace. Non ho forfora o crosticine ma qualche volta mi compaiono dei ponfi tipo punture di zanzara, perdo i capelli e ho la cute grassa. Ho fatto analisi ed erano perfette tranne che percuna steatosi al fegato e soffro dalla nascita di stipsi. Ho provato tutto ma senza successo. Mi hanno consigliato di fare una cura naturale di Succo di aloe vera senza aloina e curcuma compresse. Mi potrebbe aiutare, le sarei veramente grata. Saluti Louise

    • Gent.ma Lousie, per prima cosa adotti questo shampoo a base di farina di ceci, alternandolo ogni tanto con una miscela di shampo e bicarbonato di sodio (1 cucchiaino cadauno e mescolare) avendo cura di insistere bene sulla cute. Poi si legga l’articolo sulla dermatite seborroica che forse le darà qualche spunto, se non altro a livello emotivo. Infine, la parte più importante, l’alimentazione: elimini/riduca latte, latticini, fritti ed alcolici drenando nel contempo il fegato. Un buon prodotto è certamente l’Epaphit della AVD in compresse. Anche l’aloe e la curcuma potrebbero andare bene, ma senza dieta e senza comprensione emotiva, funzionano molto meno. Buon tutto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.