Sbiancante per le macchie della pelle

Un ottimo sistema da provare è l’applicazione di una crema che si può tranquillamente fare in casa.
Mescolate a 50 ml di gel di aloe 10 gocce di olio essenziale di limone e mettete il tutto in un vasetto con il tappo ermetico. Alla sera, prima di dormire, spalmatevi tale unguento sulle mani e poi copritele con dei guanti di cotone bianchi, preventivamente lavati senza ammorbidente e senza sbiancanti.
L’aloe ha una buone azione idratante e protegge la pelle dagli agenti esterni, mentre l’olio di limone svolge un’azione schiarente.

Date anche un’occhiata all’articolo che parla di come agire dall’interno in caso di macchie della pelle.
Questo metodo si rivela efficace solo se protratto nel tempo, e funziona meglio se seguito al mattino da una buona crema idratante (se volte fare proprio le cose per bene, cercate una crema senza componendi del petrolio o di sintesi: trovate sul sito www.biodizionario.it uno strumento utile per individuare quali componenti sono buoni (pallino verde), quali un po’ meno (pallino giallo) e quelli proprio da evitare (pallino rosso).

Precedente Anti-infammatori naturali Successivo

4 commenti su “Sbiancante per le macchie della pelle

  1. CLAUDIA il said:

    Buonasera,
    vorrei sapere se questa crema si può usare sulla pelle dei viso? Ho delle macchie scure, penso siano dovute al sole e prima di fare trattamenti laser vorrei provare con metodi naturali. Posso usarla anche se ho la pelle molto unta o è meglio evitare?
    Grazie per la disponibilità.

    • Gent.ma Claudia, infatti questa è una crema che uso periodicamente per il viso, quindi può usarla anche lei. Può anche spalmarsi succo di limone direttamente sulle macchie, è veramente eccezionale come rimedio. Ma se le macchie provengono da un’esposizione al sole, dovrebbe prendere anche in considerazione di integrare la sua alimentazione con un buon antiossidante, come ad esempio l’olio di germe di grano biologico (che contiene fra l’altro vitamina E, benfica per la pelle) oppure un integratore tipo The Guardian della Solgar. Ma non dimentichi anche di pulire il fegato, organo preposto allo scarico di tossine, che talvolta finiscono sulla pelle creando macchie (le famose macchie dell’età, dovute ad un sovvracarico del fegato ad esempio). Buon tutto.

      • CLAUDIA il said:

        Grazie mille per i preziosi consigli. Il succo di limone dovrei applicarlo al mattino o la sera? e per pulire il fegato cosa potrei utilizzare?

        • Il succo di limone si applica alla sera, su tutto il viso e collo, anche nella zona perioculare: nessun problema se entra negli occhi, in quanto il succo di limone viene usato con successo nella congiuntivite (non a gocce ovviamente, ma un terzo di goccia), come ci ha insegnato il magico J.Valnet. Il succo ovviamente produrrà dei bruciori sulla pelle, il chè significa che sta curando microferite presenti. Al mattino la pelle è molto morbida, e andrebbe detersa con acqua (che farà nuovamente bruciare). Fra l’altro il limone è uno delgi antirughe più potenti che esiste in natura. Questo trattamento è da evitare nelle persone con problematiche di pelle (anche se in realtà andrebbe ad aiutare), ma è essenziale chiedere al proprio medico curante.
          Per la puliza del fegato può essere una buona idea assumere un paio di mesi l’estratto fluido (o tintura madre) di Cardo Mariano e Tarassaco, riducendo nel contempo latte, latticini, alcol e fritti che affaticano il fegato. Buon tutto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.