Oli essenziali cari: che fare?

Vi svelo con piacere un trucchetto che vi permette di far durare molto più a lungo gli oli essenziali che costano parecchio, come ad esempio Rosa, Melissa, Neroli, eccetera, che vengono solitamente venduti nella dose di 1 o 2 ml per 15-25 euro (tenete presente che 1 ml equivale circa a 23-26 gocce).

Acquistate una boccettina vuota di 10 ml con contagocce (la trovate in farmacia o parafarmacia) e ci versate dentro le poche gocce dell’olio essenziali appena acquistato. Una volta fatto questo, riempite fino a ¾ la boccetta con olio vegetale biologico. Alcune valide proposte sono: olio di girasole, olio di mandorle dolci o olio di riso che sono piuttosto inodori ed insapori (rispetto ad un olio di oliva ad esempio). Chiudete bene il tappo, girate sotto sopra un paio di volte e lasciate una notte a riposare: la mattina dopo il vostro olio essenziale pregiato è pronto.

Madre Natura sa quello che fa: se un olio essenziale è di difficile estrazione, vuol dire che è molto più concentrato degli altri oli essenziali; quindi a noi basta diluirlo e il gioco è fatto.
Buona vita!

Precedente Successivo Olio essenziale di MELISSA

Lascia un commento