Il magico Limone

Secondo la mitologia greca, la dote di Giunone, sposa di Giove, consisteva in alcuni alberelli i cui frutti erano i famosi “pomi d’oro” (limoni ed arance) simbolo di fecondità ed amore, che Giove ebbe l’accortezza di chiudere in un giardino detto delle Esperidi per preservarli da ladri e curiosi.

Per le innumerevoli proprietà che possiede il limone, è da considerarsi più un farmaco che un alimento. Ne ricordiamo alcune: antiscorbutiche, vitaminiche, dissetanti, rinfrescanti, toniche, aromatizzanti, digestive, antiacide (infatti, anche se non sembra, ha effetto alcalinizzante), antiuricemiche, astringenti, ipotensive, ecc..

Uso interno: influenze, malattie infettive, anemia, demineralizzazioni, nervosismo, nausea, malaria, prevenzione epidemie, emorragie, diarrea, parassiti intestinali, reumatismo, inappetenza, bronchiti, asma, arteriosclerosi, digestioni difficili, scorbuto, ipotensione, insufficienza del fegato, cefalea, emicrania, diabete, gotta, ipertiroidismo, calcoli renali, ecc..

Uso esterno: raffreddori di testa, sinusiti, otiti, emorragie nasali, congiuntiviti, dermatosi, foruncoli, fragilità capillare, ferite da cicatrizzare, verruche, herpes, geloni, punture di insetti, rughe, tigna e scabbia, ecc..

LIMONE E PELLE DEL VISO
Per prevenire e tonificare la pelle del viso, abbiate l’accortezza di spalmarvi sull’epidermide pulita alla sera, prima di coricarvi, del succo di limone filtrato. Iniziate con piccole parti per volta, in quanto tende a bruciare avendo l’effetto di curare e riparare le microfratture del volto. Per lo stesso motivo usarlo quando si hanno subito dei danni da troppo vento o da troppo freddo.
Contrariamente a quanto si pensa, lavora ottimamente sia con la pelle secca che quella grassa, avendo la bellissima proprietà di regolare ed ammorbidire qualunque tipo di epidermide.
Usarlo due/tre volte la settimana, ma ricordarsi alla mattina di toglierlo con un velo di tonico, ovviamente non alcolico.
Unica “controindicazione” potrebbe essere il fatto che tende a schiarire la pelle, quindi non usatelo se avete da poco guadagnato una bella abbronzatura: per lo stesso motivo, potete applicarlo per togliere inestetiche macchie cutanee, senza dimenticare di controllare anche il vostro fegato, in quanto prodotte da un eccesso di tossine che non è in grado di eliminare.

LIMONE E MANI SCREPOLATE
Ottimo per mani screpolate, rovinate, riarse e macchiate. Spalatene poche gocce prima di uscire di casa o prima di coricarvi per ritrovarvi al mattino con mani morbide e profumate di agrumi.

Bibliografia
1) Il libro delle 3 cure – Ed. Demetra
2) Cura della malattie con ortaggi, frutta, cereali ed argilla- Jean Valnet- Ed. Giunti

Precedente Successivo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.