Fiore di Bach HOLLY

Se proprio vogliamo è il fiore delle emozioni negative.
Infatti Holly è il rimedio degli animi avvelenati e la persona che ha bisogno di questo rimedio è infatti tormentata dai propri sentimenti negativi come: gelosia, odio, invidia, desiderio di vendetta, gioia per i dolori altrui.
La gelosia è una disperata paura di perdere l’altro, l’invidia è un senso d’inferiorità e il sospetto è indice di profonda insicurezza. Le persone che necessitano di Holly si sentono escluse dall’amore e lo rifiutano, manifestando in modo evidente o inconscio sentimenti opposti all’amore, ma altrettanto forti e potenti.
Attenzione: non è detto che le persone che non sentono o che scelgono di non sentire le loro emozioni negative non necessitino di questo fiore, anzi: forse sono proprio quelle che ne hanno maggior bisogno. Parlo delle persone che non si arrabbiano mai, nonostante la vita sia impietosa con loro… in molti casi Holly ha sbloccato sintomi fisici in persone che apparentemente non erano arrabbiate.

Dalle parole testuali di E. Bach:
“Per coloro che a volte sono attaccati da pensieri come la gelosia, la vendetta, il sospetto. Per la varie forme di vessazione. In loro stessi possono soffrire molto, spesso senza che vi sia alcuna causa reale per la loro infelicità”. Ed aggiungo di soppiatto “.. e magari non se ne rendono conto, perchè sono state abituate a nascondere anche a sè stesse le emozioni negative”.
Infatti anche le persone che seguono un cammino spirituale hanno bisogno di Holly più spesso di quanto si creda.

Azione di Holly: AMORE
Sviluppa il potenziale affettivo, dona la capacità di amare se stessi e gli altri, riequilibra il tono dell’umore, elimina la tensione in chi sta sempre in guardia, aiuta ad eliminare i propri sentimenti negativi, a valutare il bisogno di amore, sviluppare le qualità della amicizia, del perdono, della generosità, della disponibilità della onestà, della gioia. L’essenza di questo fiore nutre il cuore consentendo alla persona di riconoscere e trascendere questi sentimenti. Di questo fiore Bach dice “Holly ci protegge da tutto ciò che non è Amore Universale. Holly ci apre il cuore all’amore divino”.

Perché si diventa Holly:
Le persone Holly hanno sofferto tanto, c’è stato qualcosa nella loro vita, un’ingiustizia, un dolore che non si sentivano di meritare, che le ha rese inviperite.

Nota:
Dal punto di vista pratico, Bach raccomanda di usare Holly oppure Wild Oat se capita un caso che sembri necessitare di molti rimedi, o che sembri non reagire al trattamento, consigliando Holly per le persone attive e ipersensibili e Wild Oat per le persone deboli e abbattute. Generalmente dopo alcune settimane di trattamento viene a galla il problema di fondo da affrontare.

Possibili sintomi,
Soprattutto problemi all’apparato gastrointestinale ed epatico, con la manifestazione di acidità di stomaco, gastrite, problemi di digestione e di fegato, problematiche epatobiliari, disturbi urinari, cistite, calcoli renali, coliche renali da rancore persistente, coliche di fegato (da invidia e gelosia) , disturbi intestinali, gas intestinali, meteorismo, stitichezza, diarrea, problemi alla cervicale, discopatie, spondiloartrosi.

Precedente Sale Schussler N.11 SILICEA D12 Successivo Due chiacchere sul caffè ed altro...

Lascia un commento