Aria pulita in casa

L’aria di casa non è proprio pulita come l’aria di montagna che tutti abbiamo una volta respirato, anzi. In casa sono presenti molte sostanze irritanti o pericolose, come parassiti (portati a casa con le scarpe o dai nostri amici pelosi, e poi si spostano attraverso la polvere, non rimangono a terra), virus, batteri, muffe, acari, polvere, campi elettromagnetici (da tutti i dispositivi elettromagnetici), sostanze chimiche da prodotti aggressivi come candeggina o simili, solventi rilasciati dai mobili di fattura industriale, metalli pesanti da verniciature non atossiche, arsenico o formaledeide da tappeti / materassi / poltrone / cuscini, fumo di sigaretta, fumi della cucina, e molto altro ancora.

E queste sostanze possono creare molte problematiche come ad esempio allergie (agli acari o alla polvere), asma, infezioni respiratorie, infestazioni parassitarie, problematiche batteriche o virali, intossicazione di metalli pesanti (si, entrano anche attraverso il respiro), mal di testa, insonnia, problemi di pelle, eccetera.
Capirete quindi che respirare in una casa mai areata non è cosa molto salutare anche perché passiamo al chiuso oltre l’80% del nostro tempo, fra casa e ufficio. Ma oltre ad arieggiare più volte al giorno, cosa possiamo fare?

1) Una buona idea potrebbe essere iniziare ad usare prodotti naturali per la pulizia della casa, reperibili nei negozi biologici o optando per il fai da te che in realtà non è così difficile. Ecco alcuni link:
https://www.tuttogreen.it/ricette-fai-da-te-per-detersivi-ecologici-e-naturali/
https://www.greenme.it/consumare/detergenza/pulizie-ecologiche-prodotti-comprare/
https://www.nonsprecare.it/come-fare-detersivi-naturali-in-casa

2) Utilizzare prodotti naturali anche per la cosmesi naturale, perché anche spruzzarsi la lacca sui capelli inquina notevolmente la nostra casa, senza contare che inaliamo durante il giorno i residui chimici che galleggiano attorno ai capelli. Per le creme del corpo la situazione è peggiore in quanto entrano attraverso la pelle molto velocemente, ma almeno non inquinano l’aria: consiglio di conoscere ed usare il sito www.biodizionario.it per farsi un’idea di cosa mettiamo sulla nostra pelle.

3) Utilizzare piante mangia smog ambientale. Ecco un link interessante:
https://magazine.eon-energia.com/my-home/piante-anti-inquinamento-da-tenere-in-casa/

4) Utilizzare rimedi naturali che possono contribuire a purificare l’aria. Io personalmente uso gli oli essenziali e saltuariamente l’incenso in grani bruciato su cialde di carbone apposite. Per quanto riguarda gli oli essenziali potrete usarli nel diffusore ad ultrasuoni, oppure spargendone alcune gocce qua e là sia singolarmente e sia creando la vostra sinergia personale. Gli oli essenziali contengono sostanze antibatteriche, antimicrobiche e antivirali e alcune essenze sono talmente potenti che, se vaporizzate o diffuse, riescono a “ripulire” un ambiente in meno di 10 minuti. Altra loro particolarità è quella di agire sugli ambienti e, allo stesso tempo, sulla persona, a livello emotivo e (a lungo andare) anche a livello fisico. Attenzione: gli oli essenziali devono essere puri al 100% (vuol dire che contengono solo il distillato della pianta e non solventi chimici o profumi aggiunti). Eccone alcuni molto interessanti:

Ravintsara: ha un’azione fortemente antivirale e antinfettiva. Può essere utilizzato, da solo o in miscele, come prevenzione per le affezioni alle vie respiratorie; aiuta a difenderci anche dalle energie negative;

Litsea: meraviglioso olio che rende più sereni, piace proprio a tutti, e si sussurra che richiami gli angeli, i quali, fra le altre cose, innalzano le vibrazioni della casa.

Tea tree: è uno degli oli essenziali ad attività antibatterica, antivirale e antifungina più ad ampio spettro. Indicato per purificare l’aria degli ambienti, anche in caso di affezioni alle vie respiratorie in atto; risveglia il guerriero che c’è in noi;

Incenso: nell’antichità veniva bruciato nelle cerimonie sacre per purificare l’aria dalle energie che possono accumularsi in ambienti chiusi e con tante persone radunate insieme, e per favorire il contatto con la parte spirituale; dissolve i pensieri pesanti e ossessivi, ansie e paure;

Palmarosa: ha una potente attività antisettica, antivirale, battericida e febbrifuga è utile anche durante le convalescenze, poiché risolleva il morale; apporta amore e comprensione;

Eucalipto: molto utile per purificare l’aria dai microrganismi potenzialmente pericolosi. Ha azione antivirale ed è particolarmente indicato per i virus influenzali e parainfluenzali, così come antibatterica. Il suo profumo balsamico è un aiuto naturale quando hai bisogno di trovare la concentrazione;

Origano di Spagna: dato che contiene alte quantità di carvacrolo, è uno dei più potenti oli ad azione antinfettiva e si presta ad essere un ottimo disinfettante naturale e molti studi lo rivelano eccellente per la pulizia dei virus.

Lavanda: meraviglioso olio che ci riconduce alla nostra madre interiore, la quale ci aiuta a trovare le strategie migliori per curare al meglio i nostri cari e la nostra abitazione; calma la rabbia e il nervosismo.

Pubblicato da Susanna

Naturopata, Consulente ed animatrice di Metamedicina, aromatologa, floriterapeuta, numerologa, scrittrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.