Anti-infammatori naturali

CURCUMA
Contiene una sostanza, la curcumina (principio attivo) che si è rivelata particolarmente utile per la sua attività antinfiammatoria ottima soprattutto nella fase acuta, mentre invece si rivela meno efficace nell’infiammazione cronica. Inoltre la curcumina stimola i surreni a secernere più cortisone, ed anche questo aiuta a ridurre l’infiammazione. Non ha non ha effetti collaterali significativi. Sembra inoltre che l’aggiunta di pepe nero determina un notevole potenziamento degli effetti della curcuma.

RIBES NIGRUM
Vedi articolo collegato

ZOLFO (MSM)
MSM è lo zolfo organico nella sua forma naturale come si trova nel mare, nel suolo e nell’atmosfera e può essere integrato facilmente nel corpo senza provocare effetti collaterali. Il corpo ne ha bisogno per la costruzione di quasi tutte le biomolecole importanti, (enzimi, ormoni, amminoacidi, anticorpì, antiossidanti) ma anche per tenere sotto controllo l’infiammazioni presenti nei tessuti. Ha inoltre un ruolo fondamentale nel mantenimento dell’integrità delle articolazioni e l’elasticità del tessuto connettivo.

ECHINACEA
Uno dei suoi tanti principi attivi, ha dimostrato di possedere proprietà antinfiammatorie, immunostimolanti, antiflogistiche e cicatrizzanti. Questa tintura madre concentratissima è particolarmente indicata per contrastare infezioni localizzate e sistemiche, raffreddori e influenze.

BROMELINA
Risulta particolarmente efficace per contrastare gli stati infiammatori dei tessuti molli associati a trauma, nelle infiammazioni localizzate (specialmente in presenza di edema) e nelle reazioni tissutali postoperatorie. Come antinfiammatorio si utilizza in dose da 40 U.I. da due a sei volte al giorno.

HAMAMELIS
Ottimo antinfiammatorio ma soprattutto per i problemi cutanei. Inoltre ha un’azione emolliente e protettiva per la pelle e le mucose.

ACIDOSI
Quando un organismo ha un elevato gradi di acidità, dovuto principalmente ad alimentazione, cattiva digestione, stress ed ansia, è più predisposto ad avere problemi di infiammazione- Infatti l’alta concentrazione di acidi irrita e danneggia i tessuti ed è la causa principale della comparsa di infiammazioni: possono presentarsi anche disturbi intestinali e bruciori alle vie urinarie. Perfino l’apparato osseo viene intaccato dagli acidi, provocando artriti e artrosi. Come conseguenza della demineralizzazione e dell’attacco degli acidi è un sistema immunitario indebolito e inefficiente.
I sintomi più comuni: Chi soffre di acidosi cronica presenta mancanza di energia, perdita del tono muscolare, difficoltà a recuperare energia dopo uno sforzo, aumento della ritenzione idrica, ecc. Perfino l’umore si inacidisce accentuando nervosismo, irritabilità, insonnia, la perdita di slancio vitale e gioia di vivere.

Precedente Successivo Sbiancante per le macchie della pelle

2 commenti su “Anti-infammatori naturali

  1. buongiorno soffro di alopecia areata da 15 anni, con fasi anche molto acute. mi curo utilizzando cortisonici a dosi sempre più alte. vorrei approfittare dell’estate per cominciare a ridurre con criterio il medrol 16 mg e il kenakort intramuscolo utilizzando alcuni degli antinfiammatori naturali es ribes nigrum che modulano la risposta del sistema immunitario. vorrei un consiglio su cosa utilizzare. grazie infinite.

    • Gent.ma Elisa, darti indicazioni di massima, avendo solo letto due righe di te, è molto difficile. Sulla tua lopecia ci possono essere mille ipotesi: insufficienza epatica, metalli pesanti, surrenali in deficit (e il cortisone non aiuta proprio), sistema ghiandolare debole, alimentazione errata, movente emotivo (questo è sempre presente), eccetera. Il mio consiglio è quello di trovare un bravo naturopata nella tua zona, che ti veda, ti ascolti, magari ti faccia anche una visita iridologica per poi trovare un rimedio ad hoc, che ti dia supporto con fiori di Bach o australiani (o in alternativa lavorare anche con la Metamedicina). Il Ribes Nigrum poterbbe essere un valido sostituto (come l’MQC della naturalpoint), ma in realtà c’è molto più da fare che affidarsi ad un singolo rimedio, anche perchè sarebbe una naturopatia sintomatica, che non tiene conto del “tutto”. Buona vita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.