L’apparato respiratorio e la Metamedicina

L’apparato respiratorio rappresenta lo scambio fra l’ambiente esterno e quello interno.
Spesso un problema agli organi respiratori è legato a qualcosa che non sta funzionando con l’ambiente esterno. Ad esempio può indicare che abbiamo perso il gusto per la vita, il desiderio di continuare a vivere, che abbiamo paura di perdere la vita o che ci sentiamo in colpa per essere venuti al mondo.
Queste sono solo alcune chiavi di lettura per far capire che ogni sintomo che si rivela all’interno dell’apparato respiratorio, esprime dei conflitti emotivi che stiamo vivendo ei confronti dell’ambiente esterno. Ovviamente per andare più in profondità sarà importante la storia ed il vissuto della persona.

Le vie respiratorie sono le vie di comunicazione, dove entra la vita, che verrà poi distribuita dal sangue a ogni nostra cellula. I problemi che si manifestano negli organi della respirazione traducono gli scambi con l’ambiente circostante per quello che riguarda il nostro bisogno di aria, spazio e autonomia. Gli organi principali del sistema respiratorio sono il naso, la bocca, la trachea, con faringe e laringe, i bronchi, i polmoni e il diaframma.
Ma che cos’è la respirazione? È l’assunzione di ossigeno e l’eliminazione di anidride carbonica che avviene in due fasi: inspirazione ed espirazione. Nella prima l’aria dopo aver attraversato le vie aeree superiori e i bronchi penetra negli alveoli polmonari, nella seconda i polmoni espellono l’aria. Il ritmo della respirazione è automatico, ma i muscoli coinvolti sono volontari e ogni loro contrazione è stimolata da impulsi nervosi.

La respirazione funziona come una pompa ad aria: i due movimenti che assicurano l’assunzione di aria dall’esterno e l’eliminazione dell’anidride carbonica sono l’inspirazione e l’espirazione, che avvengono grazie alla contrazione e al rilassamento di alcuni muscoli come il diaframma che, abbassandosi, consente ai polmoni di espandersi e, alzandosi, consente loro di svuotarsi.
Durante l’inspirazione l’aria contenente ossigeno entra nel naso e da qui passa alle altre vie respiratorie per arrivare ai polmoni. Finita l’inspirazione, nei polmoni si verifica uno scambio gassoso nel corso del quale l’aria cede ossigeno al sangue e il sangue cede anidride carbonica all’aria. Terminato lo scambio gassoso, l’aria contenente anidride carbonica viene espulsa dai polmoni e ripercorre a ritroso le vie respiratorie per essere restituita all’ambiente esterno.
Cioè, consente di mantenere sufficiente, all’interno dei polmoni, la pressione parziale di ossigeno (necessario alla combustione a livello cellulare) e di espellere l’anidride carbonica (prodotta dalla combustione).

I nostri due polmoni forniscono quindi l’ossigeno a tutto il corpo ed eliminano l’anidride carbonica del sangue. I polmoni rappresentano la vita, il bisogno di spazio e la libertà. Malattie come la polmonite, la broncopolmonite, ecc. sono di solito sono connesse di solito ad un profondo scoraggiamento che ci toglie la voglia di vivere, la paura di morire, ecc..

____________________________________

Workshop di Metamedicina
L’APPARATO RESPIRATORIO
Giovedì 18.05.2017 ore 19.30

A cura di Paolo Segulin
Consulente di Metamedicina
Ass. Cult. Shanti via Carducci 12 Trieste

PROGRAMMA:
1-come indagare sulla simbologia del corpo
2-come porsi delle domande pertinenti
3-che cosa il nostro corpo ci vuole segnalare:
NASO (difficoltà a respirare, rinite, raffreddore, allergie, epistassi, sinusite, adenoidi, polipi)
GOLA (angina, tonsilite, raucedine, afonia, laringite, noduli, balbuzie, )
POLMONI (iperventilzione, polmonite, enfisema, tubercolosi, embolia)
BRONCHI (broncopolmonite, asma, tosse, soffocamento, influenza)

Si utilizzeranno i libri “ogni sintomo è un messaggio, Metamedicina 2.0” ed “il grande dizionario della Metamedicina” di Claudia Rainville.

COSTO 20€ compreso di fascicolo riassuntivo

E’ gradita la prenotazione.
Info e prenotazioni: [email protected]
tel. 345.159.7470.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*